Sheva gela la Roma nella sera dell’Albero di Natale

Nel giorno del compleanno di Shevchenko, 29 settembre, tra le centinaia di gol scegliamo questo, bellissimo, contro la Roma all’Olimpico per due ragioni: 1) Giocata dal coefficiente di difficoltà altissimo, con Sheva che sfila via a Chivu, stoppa il lancio col contagiri di Seedorf e infila Pelizzoli con un tocco maligno e morbido di esterno sinistro, rubando sia tempo che spazio a difensore e portiere. 2) È la notte in cui Ancelotti, in piena emergenza in attacco, plasma per la prima volta il 4-3-2-1, l’albero di Natale con Kakà e Rui Costa insieme, che diverrà il modulo-icona del Milan degli anni zero.