Matteo Aiello

Matteo Aiello

Matteo Aiello

Volevo essere un calciatore e sono diventato un cestista. Ho un juke box in casa e una cineteca da 2500 film. Anfield è la mia religione. Nick Hornby il mio maestro. Scrivo perché sono un paraculo. Toglietemi tutto, ma non Bruce Springsteen e Yoann Gourcuff come trequartista alla Playstation.